Loading...
Seconda tappa2018-08-10T12:33:11+00:00

Il percorso

San Savino è un borgo piccolissimo, ma non per questo privo di una bellezza che fa bene agli occhi di chi lo attraversa. La sua perla all’occhiello è il suo Castello, una piccola fortezza completata nel 1180 e la cui posizione dominante l’intero versante sud orientale del lago, rappresenta la testimonianza di quanto fosse strategicamente un importante avamposto per Perugia. Lasciando San Savino ci si immerge subito tra i campi ordinati e lavorati dei contadini della zona, fino a raggiungere un bosco dentro il quale si sviluppa in seguito gran parte della tappa. Camminare dentro un bosco non è un’esperienza che tutti hanno la fortuna di vivere. Lungo la Via del Trasimeno, si fa una continua immersione in natura, come per imparare da lei cosa significa “vivere”.
Passo dopo passo, tra boschi, campi coltivati ed uliveti, si arriva a Mongiovino Vecchio, piccolissimo borgo raccolto attorno al suo castello, edificato nel 1312 per ragioni strategiche a difesa di Perugia, conservato ottimamente per ragioni turistiche.
Da lì il cammino prosegue dritto verso Panicale, punto d’arrivo della tappa. Panicale si scorge in tutta la sua bellezza sulla collina sulla quale tranquillamente riposa, e fa parte del circuito de “i borghi più belli d’Italia”. Anche Panicale deve la sua nascita e il suo sviluppo in epoca medioevale alle sorti di Perugia. Molteplici i luoghi di interesse e i monumenti meritevoli di essere visitati.

Dove Dormire

Caratteristiche tecniche

0%
Difficoltà: media
0Km
Lunghezza
0m
Dislivello positivo
0h:30'
Durata approssimativa a piedi

Come utilizzare la traccia gpx

Puoi scaricare il file .gpx sul tuo dispositivo smartphone o navigatore gps per seguire la traccia. Ti consigliamo di utilizzare app con funzionalità di routing come Wikiloc
Puoi scaricare Wikiloc dai seguenti link:
Apple | Android

Scarica il file gpx